(AGI) - Pechino, 28 lug. - La decisione del Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti di imporre di dazi preliminari pari al 165,05% del valore di mercato di celle e pannelli solari made in China potrebbe danneggiare le relazioni tra le industrie solari di entrambi i Paesi. Il Ministero del Commercio cinese ha condannato oggi la decisione, ancora non definitiva, di imporre dazi sulle importazioni sul fotovoltaico proveniente da oltre Muraglia. "La frequente adozione di rimedi commerciali non puo' risolvere i problemi dello sviluppo dell'industria solare statunitense - ha spiegato oggi un portavoce del Ministero cinese - Speriamo che gli Stati Uniti possano gestire questa indagine con prudenza, portare a termine le indagini velocemente e creare un ambiente sano per la competizione nell'industria solare globale". (AGI) Ciy/Fra (Segue)