(AGI) - Pechino, 28 mar. - Il Ministero del Commercio cinese ha espresso rammarico per la sconfitta alla World Trade Organization su una disputa sui limiti alle esportazioni di minerali e terre rare. "La Cina si rammarica che il comitato abbia giudicato che i dazi alle esportazioni, le quote e le relative misure amministrative non rispettino le regole della Wto e gli obblighi della Cina nel Wto" ha reso noto il ministero cinese in un comunicato apparso sul suo sito web. La Wto aveva deciso in favore di Stati Uniti, Unione Europea e Giappone che avevano contestato le quote alle esportazioni imposte da Pechino nel 2010, come misura anti-inquinamento. La Cina detiene circa il 90% delle terre rare mondiali, che vengono utilizzate per produrre sia importanti dispositivi per la Difesa che smartphone e tablet. Secondo Washington, Bruxelles e Tokyo, le quote avrebbero dato alla Cina un vantaggio competitivo ingiusto rispetto ai concorrenti. (AGI) Ciy/Fra (Segue)