(AGI) - Bruxelles, 10 giu. - Il governo ucraino ha respinto lo sconto di 100 dollari per mille metri cubi del prezzo del gas fornito dalla Russia che sarebbe cosi' sceso dagli attuali 485 a 385 dollari per mille metri cubi. Kiev ha pertanto annunciato che ricorrera' alla Corte Internazionale di Arbitrato di Stoccolma. Lo ha reso noto il ministro dell'Energia Yury Prodan al termine dei colloqui a tre con i russi ded il commissario Ue per l'Energia Guetnther Oettingher. Gazprom aveva rinviato stamane al 16 giungo la scedenza ultima per il saldo del debito. (AGI) .