(AGI) - New York, 2 set. - Le esportazioni di petrolio provenienti dagli Stati Uniti, sulla scia del boom degli idrocarburi non convenzionali, hanno toccato un massimo storico di 396mila barili al giorno nel mese di giugno. Lo riferisce l'Eia, la divisione informazioni del dipartimento dell'Energia di Washington. Si tratta di un netto rialzo rispetto ai 288mila barili al giorno esportati a giugno. Il maggiore acquirente di greggio a stelle e strisce e' stato il Canada (384mila barili al giorno), seguito da Singapore (6mila barili) e Svizzera (5mila barili). .