(AGI) - Parigi - La capacita' produttiva dell'Iraq, dalla quale "dipende larga parte della capacita' di crescita della produzione Opec", e' "sempre piu' a rischio" a causa degli scontri tra governo e miliziani sunniti. Lo sottolinea l'Agenzia Internazionale per l'Energia (Aie) nel suo bollettino mensile. Piu' in generale, afferma l'Aie, "i mercati petroliferi sono in condizioni assai piu' strette dell'anno scorso e da molti punti di vista". .