(AGI) - Il Cairo, 2 mag. - Il gruppo britannico British Gas ha dichiarato che le future operazioni nel settore metanifero egiziano sono a rischio a causa delle basse performance dei giacimenti e dell'obbligo di destinare il gas al mercato domestico. BG ha inoltre dichiarato che le sue operazioni nel primo trimestre 2014 sono state negativamente compromesse da problemi al comparto Gnl nel paese. Nessun carico di gas liquefatto sarebbe infatti partito dall'Egitto nel corso del primo trimestre e di conseguenza i profitti in questo ambito di attivita' sono diminuiti del 7% rispetto al trimestre precedente. In termini di produzione, l'azienda ha prodotto in Egitto 66.000 barili di olio equivalente al giorno, in calo del 35% rispetto all'ultimo trimestre 2013. Per il futuro, il gruppo prevede quindi un'attivita' "molto limitata" nel paese a causa delle continue deviazioni di gas naturale al mercato interno. (AGI) Red/Ila