(AGI) - Tunisi, 13 mag. - Il portavoce della compagnia petrolifera libica Noc, Mohammed al Harari, ha annunciato che sono stati riaperti i terminal di petrolio nella parte occidentale della Libia. I miliziani che li occupavano hanno infatti terminato la loro protesta liberando i terminal di al Sharara, di al Fil e di al Wafa cosi' come gli oleodotti collegati al porto di al Zawiya e l'oleodotto di Mellitah. Gli oleodotti e i terminal della parte occidentale della Libia erano stati chiusi lo scorso marzo e tra questi figurava il giacimento di al Sharara che produce 340mila barili di petrolio al giorno. (AGI) .